Rughe periorali

18 Gennaio 2023
rughe-periorali-1200x1198.jpg

A cura della  Redazione

La migliore comprensione dei processi legati all’invecchiamento cutaneo ha permesso un notevole balzo in avanti nei trattamenti per il ringiovanimento del viso. La particola delicatezza delle strutture cutanee del viso ha necessariamente richiesto che alle tecniche chirurgiche e cosmetiche subentrasse un approccio orientato alla biostimolazione dei tessuti, agendo direttamente su collagene, elastina e acido ialuronico.

Cosa sono le rughe periorali? 

Le rughe periorali sono rughe che si manifestano nell’area intorno alla bocca. La disposizione di queste rughe è verticale nella parte superiore delle labbra, spesso in formazioni multiple parallele tra loro. Per le loro caratteristiche, le rughe periorali sono definite, anche, codici a barre in riferimento alla disposizione e la ripetizione delle rughe nell’area naso labiale. I cedimenti strutturali in questa zona del viso sono particolarmente frequenti, soprattutto con l’avanzare dell’età, a causa del ridotto spessore adiposo nell’area, come conseguenza del continuo movimento dei muscoli locali, ecc.

Le rughe periorali non sono correlate a particolare sintomatologia tuttavia, sotto il profilo psicologico, possono rappresentare un inestetismo difficile da accettare, soprattutto per le donne. La zona orale convoglia parte dell’attenzione degli altri ed è lo strumento utilizzato sia nella comunicazione verbale che non verbale. Per tali ragioni, il trattamento delle rughe periorali è diventata una prassi molto diffusa nella medicina estetica. Le strade più battute della medicina estetica sono rappresentate dalle iniezioni di tossina botulinica e filler. Tra quest’ultimi è doveroso distinguere i prodotti di riempimento e gli induttori cellulari, i primi servono per conferire volume mentre i secondi si occupano di migliorare il metabolismo delle cellule cutanee stimolandole a produrre nuovo collagene ed elastina.

Cause 

Le caratteristiche della pelle del volto la rendono molto suscettibile alla formazione di vari inestetismi a causa del rapido deterioramento e della perdita di collagene ed elastina. La zona periorifiziale, nello specifico, detiene uno spiacevole primato legato all’invecchiamento cutaneo precoce. Oltre allo scarso spessore della cute, difatti, in questa area non vi sono accumuli adiposi e la cute non è particolarmente distante ed indipendente dai muscoli sottostanti che si contraggono in continuazione e contribuiscono alla formazione delle rughe stesse.

Un ulteriore evento che danneggia irrimediabilmente i tessuti della zona periorale è la progressiva degradazione del collagene, maggiormente accelerata rispetto ad altre zone anatomiche. Più sottile è lo strato cutaneo e prima è possibile osservare la formazione degli inestetismi cutanei. Nei fumatori i processi che portano alla formazione delle rughe periorali sono ancora più rapidi tanto che le stesse rughe sono spesso definite rughe del fumatore.

Altre cause che influiscono in modo determinante nella formazione delle rughe periorali sono le cattive abitudini alimentari, un’eccessiva esposizione ai raggi solari nonché predisposizione familiare. L’aumento dei radicali liberi (ROS), legati comunque alle cause già citate, incide pesantemente sui processi di degenerazione che danneggiano il collagene e, nel complesso, le altre strutture del derma.

Trattamento delle rughe periorali

Esistono molte soluzioni efficaci per il trattamento delle rughe periorali senza necessariamente dover ricorrere al bisturi. La stragrande maggioranza degli interventi eseguiti nei paesi occidentali sono a base di tossina botulinica o filler. La tossina botulina fornisce, oltre a un moderato effetto volumizzante, il ridimensionamento dei movimenti dei muscoli del distretto, veri responsabili dei codici a barre. I filler, invece, oltre che agire attraverso l’effetto volumizzante puntano ad aumentare l’idratazione e favorire il metabolismo cellulare al fine di incentivare la produzione di nuovo collagene ed elastina. Sebbene meno diffuso, il lipofilling è una tecnica altamente valida per il trattamento delle rughe periorali.

Nel campo delle tecniche in maggior misura invasive è possibile elencare la dermoabrasione, il peeling chimico e la microperforazione cutanea. Sebbene con modalità diverse queste tecniche puntano alla creazione di lesioni nella cute per indurre i tessuti a ripararli con materiale “nuovo” e “sano”. La microperforazione cutanea è una evoluzione del needling e prevede l’uso di dispositivi dotati di piccolissimi aghi capaci di penetrare nei tessuti creando micro lesioni.

Peeling e dermoabrasione condividono il principio di eliminare lo strato superficiale della cute stimolando la rigenerazione. Il primo ottiene il risultato mediante l’utilizzo di sostanze abrasive, ad esempio alcuni acidi, mentre la dermoabrasione è di tipo meccanico. I tempi di recupero per queste tecniche sono più lunghi a causa delle lesioni provocate nella cute che potrebbero includere la formazione di cicatrici antiestetiche nella zona periorale.

FONTI:

  • Philippe Kestemont, Cecile Winter, Anatomia del volto applicata alle tecniche di ringiovanimento, EMC – Cosmetologia Medica e Medicina degli Inestetismi Cutanei, Volume 14, Issue 1, 2017, Pages 1-16.
  • Ferdinando Terranova, Carlo Alberto Bartoletti, Biologia molecolare dell’invecchiamento cutaneo intrinseco ed estrinseco, EMC – Cosmetologia Medica e Medicina degli Inestetismi Cutanei, Vol.5 Issue 1, 2008, pp 1-14.
  • Peter Fratzl, Collagen: Structure and Mechanics, Springer, 2008.
  • Donald W. Buck II, Murad Alam, John Y.S. Kim, Injectable fillers for facial rejuvenation: a review. Journal of Plastic, Reconstructive & Aesthetic Surgery Vol. 62, n°1, January 2009, pp 11-18.

info@stimolacollagene.it

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy

I contenuti editoriali presenti nel sito sono stati redatti a puro scopo informativo e non devono essere considerati quali sostituti alla consulenza medica. Si consiglia di rivolgersi al proprio medico e/o specialista per qualunque informazione e approfondimento. Stimolacollagene.it non è sottoposto alle regolamentazioni introdotte dalla Legge n. 62 del 7.03.2001.

© Copyright 2020
STIMOLACOLLAGENE.IT

CHI SIAMO

StimolaCollagene è un progetto editoriale nato per fornire informazioni chiare e attendibili sui temi relativi al mondo del collagene. Per informazioni o domande, inviaci una mail all’indirizzo info@stimolacollagene.it

TAUMEDIKA srl - 00138 Roma - via Monte Giberto, 33 - P.Iva 12980441005