Cibi ricchi di collagene

17 Ottobre 2022
cibi-ricchi-di-collagene.jpg

A cura della Redazione revisionato il 10/11/2022.

Il collagene rappresenta la proteina strutturale più importante dell’organismo e molte persone cercano di assumerla ricorrendo a diete con cibi ricchi in collagene o integrando con il collagene idrolizzato. L’assunzione delle giuste quantità di collagene permette di ottenere una pelle visibilmente più giovane e tonica, più gradevole sul piano estetico.

Che cos’è il collagene?

Il collagene è la proteina strutturale più abbondante dell’organismo, dove rappresenta da solo circa un quarto dell’intero patrimonio proteico metabolico. Il collagene concorre alla formazione di una stretta maglia meccanica tridimensionale, che si localizza nello strato profondo della cute ovvero il derma.

Insieme ad altre proteine strutturali come la tropoelastina il collagene forma dei reticoli che fungono da trama e sostegno per l’intera cute, assorbendo con efficacia gli urti meccanici e garantendo un certo grado di elasticità.

Funzioni del collagene

La funzione principale del collagene la si può intuire quando la sua produzione endogena tende a calare con il passare del tempo oppure quando non lo si assume a sufficienza con la dieta. Con l’avanzare dell’età, infatti, i fibroblasti, cioè le cellule dermiche specializzate nella sintesi del collagene, non ricevono più gli stimoli adeguati per sintetizzare questa proteina e dunque la sua concentrazione cala.

Quando la presenza del collagene nel derma diminuisce oltre una certa soglia tendono a comparire vari inestetismi cutanei, come le rughe statiche, i solchi, gli avvallamenti e le zampe di gallina. Tutto ciò si spiega dal fatto che, in condizioni fisiologiche, il collagene contribuisce a conferire stabilità meccanica alla cute e resistenza alle forze di trazione. Nel momento in cui il collagene appare deficitario è conseguente che la pelle risulti dunque molto più fragile e indebolita, offrendo il fianco alla formazione di sgradevoli inestetismi della cute.

“Il collagene è la più importante proteina strutturale dell’organismo e offre stabilità meccanica alla cute, assorbendo con efficacia gli urti e le tensioni applicate. Con la senescenza, la sua produzione endogena tende a calare, facilitando dunque la comparsa di vari inestetismi come le rughe statiche e gli avvallamenti cutanei.”

Cibi ricchi di collagene

Come detto, quando la concentrazione del collagene tende a calare nel derma, si va incontro più facilmente alla manifestazione di inestetismi della cute e ad altre problematiche organiche. Una buona strategia consiste dunque nel provare a integrare il collagene naturalmente, includendo nella dieta tutti gli alimenti ricchi di collagene o dei suoi precursori.

Attraverso la dieta è possibile assumere alimenti direttamente ricchi in collagene oppure contenenti gli amminoacidi precursori del collagene stesso. Se si volesse puntare su cibi ricchi in collagene si dovrebbero preferire carni ricche di tessuto connettivo, come alcune porzioni del vitello, del pollo e del maiale nonché le gelatine ricavate dalle squame del pesce. Questi cibi sono assai ricchi in collagene ma il corredo enzimatico umano non è in grado di digerirli a dovere.

Per questa ragione, può apparire più opportuno integrare cibi ricchi in amminoacidi precursori del collagene, ovvero in lisina, prolina e glicina. Questi amminoacidi si localizzano sempre nelle carni o in derivati animali, come il tacchino, il salmone, le uova e la carne di vitello. Allo stesso modo, è sempre consigliabile includere nella dieta quei cibi che aumentano la biodisponibilità del collagene in quanto lo proteggono dalla degradazione prematura, essendo ricchi di sostanze chelanti e anti-ossidanti. Esempi di questi cibi sono da ricercare nella frutta a bacca rossa come i frutti di bosco e i lamponi, negli agrumi e nei broccoli che sono ricchi di Vitamina C e infine nelle mandorle e nelle nocciole, che contengono un importante anti-ossidante naturale: la Vitamina E.

Come viene digerito il collagene

Risulta preferibile assumere alimenti che contengono gli amminoacidi precursori del collagene o il collagene idrolizzato, semplicemente per via del fatto che il collagene è una molecola complessa da digerire.

Con il passare del tempo, la molecola del collagene tende a stabilire dei legami crociati con altre molecole di collagene (cross-linking) e questi legami formano un reticolo tridimensionale, complesso da digerire e assorbire. Per favorire un’assunzione più efficace di collagene si consiglia dunque di alimentarsi con cibi che ne contengono gli amminoacidi base oppure di ricorrere a princìpi che ne proteggono la degradazione prematura dal derma.

 

Fonti e note:

  • Pietro Donati, Dermatopatologia clinica. Torino: Minerva medica; 2018.
  • Carlo D’Aniello, Manuale di Medicina Estetica, Masterbooks, 2019.
  • Marius Kirmse, Vanessa Oertzen-Hagemann, et al. Prolonged Collagen Peptide Supplementation and Resistance Exercise Training Affects Body Composition in Recreationally Active Men. Maggio 2019. 23;11(5):1154

info@stimolacollagene.it

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy

I contenuti editoriali presenti nel sito sono stati redatti a puro scopo informativo e non devono essere considerati quali sostituti alla consulenza medica. Si consiglia di rivolgersi al proprio medico e/o specialista per qualunque informazione e approfondimento. Stimolacollagene.it non è sottoposto alle regolamentazioni introdotte dalla Legge n. 62 del 7.03.2001.

© Copyright 2020
STIMOLACOLLAGENE.IT

CHI SIAMO

StimolaCollagene è un progetto editoriale nato per fornire informazioni chiare e attendibili sui temi relativi al mondo del collagene. Per informazioni o domande, inviaci una mail all’indirizzo info@stimolacollagene.it

TAUMEDIKA srl - 00138 Roma - via Monte Giberto, 33 - P.Iva 12980441005